Spunti di luna…in cucina!

18.2.2017 | 12:23

Sformato di cavolfiore

Ingredienti per 4 persone: 1 cavolfiore di grandi medie dimensioni, due radici di topinambur, aglio e prezzemolo per un battuto, 2 uova, sale q.b., parmigiano grattugiato, pangrattato, verdura a foglia verde (tipo bietola, spinaci, cavolo nero), formaggio a fette.

Preparazione
20170216_144632Lessare separatamente al microonde o in pentola con poca acqua il cavolfiore, il topinambur e la verdura. Quest’ultima andrà strizzata e lasciata da parte per il ripieno dello sformato. Mettere in una terrina e amalgamare cavolfiori e topinambur con la forchetta, fino a ridurli in crema grossolana. Aggiungere le uova, una mangiata di pangrattato, un paio di cucchiai di parmigiano grattugiato, un battuto di aglio e prezzemolo e sale q.b. Amalgamare l’impasto e stratificarne una parte in una teglia unta con olio e.v.o. Adagiare sul primo strato di verdura il formaggio a fette e la verdura a foglia verde a pezzetti. Aggiungere una manciata di parmigiano grattugiato e ricoprire il tutto con il rimanente impasto. Sulla superficie dello sformato setacciare un po’ di pangrattato per favorire la gratinatura superficiale. Cuocere in forno a 180-190°C per 20-30 minuti.

 

Il cavolfiore è una brassicacea da sempre presente nella nostra tradizione culinaria. Può essere consumato crudo in insalata, ma più frequentemente viene portato in tavola lessato. Contiene molti nutrienti e anutrienti importantissimi per la nostra salute: antiossidanti, sali minerali, vitamine, fibra, amidi; e a dispetto della sua ricchezza nutrizionale, è un alimento a bassissimo impatto calorico. La presenza, in questo ortaggio, di sostanze sulfuree volatili che liberandosi ne rendono sgradevole l’odore è spesso causa di rifiuto da parte di molte persone,soprattutto dei bambini e degli adolescenti. Questa ricetta rappresenta uno dei tanti modi in cui il cavolfiore può essere proposto a chi non riesce a mangiarlo semplicemente lesso. La presenza, inoltre, del topinambur arricchisce la pietanza di inulina, un tipo di fibra solubile ottima per la salute del microbiota intestinale e con l’importante proprietà di abbassare la i livelli di glucosio nel sangue. Anche la verdura a foglia verde, apporta una quota importante di sostanze benefiche, soprattutto fibra, sali minerali e antiossidanti. Mentre il formaggio e le uova, con le loro proteine e i loro grassi, sebbene presente in misura esigua, aiutano a raggiungere e mantenere il senso di sazietà.

20170216_145047

20170216_145545-120170216_154032

 

 

 

 

Buon appetito da La MezzaLuna!

 

 

Testo e immagini di Giusi D’Urso.

No comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*



È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>