20181010_134535

La Norma: dalla musica alla tavola!

12.10.2018 | 10:03

Con le ultime melanzane di stagione abbiamo gustato questo piatto amatissimo della cucina mediterranea, in particolare siciliana. 
Il suo nome “Pasta alla Norma” è dovuto alla creatività e alla passione di Nino Martoglio, commediografo siciliano, che, incantato ed esaltato dalle caratteristiche gustative del piatto, dopo averlo assaggiato esclamò “questa è una vera Norma” (in dialetto: “chissa è ‘na vera Norma”!), alludendo alla bellezza e all’armonia della nota opera dell’artista Vincenzo Bellini, conterraneo del commediografo.

20181010_134535Gli ingredienti sono pochi e semplici: melanzane, pasta, basilico, salsa di pomodoro e pasta. Le melanzane vanno affettate e salate in modo da indurle a perdere l’acqua che trascina dietro anche sostanze astringenti che danno all’ortaggio un sapore aspro. Dopo averle strizzate asciugate, le fette di melanzana vanno fritte in olio extra vergine d’oliva, senza eccedere con i tempi di cottura. Asciugate con carta assorbente e tagliuzzate finemente, sono pronte per essere aggiunte a una buona salsa di pomodoro, condita con olio EVO crudo e basilico fresco. La pasta, cotta al dente (meglio se spaghetti), va condita con questo sugo e cosparsa di ricotta salata (o infornata) grattugiata.  

Buon appetito da La MezzaLuna – centro di Educazione Alimentare

 

Articoli, Spunti di luna

Commenti chiusi

Letto per voi

21.8.2018 | 17:46

mani-pasta600x535I disturbi del comportamento alimentare insorgono sempre più precocemente, gettando le famiglie colpite in uno sconforto profondo. Spesso chi se ne occupa si trova a dover gestire contesti familiari e problemi individuali molto complessi e pervicaci.
Si tratta di patologie importanti e multifattoriali che esigono un trattamento articolato e multidisciplinare. Per questo, la letteratura scientifica e l’esperienza pregressa di chi da tempo lavora nel campo diventano strumenti imprescindibili.
“Le mani in pasta” è un testo molto utile per chi si occupa di disturbi del comportamento alimentare precoci. Ma godibile e interessante anche per chi voglia approfondire l’argomento. Dalla lettura è possibile trarre strumenti per porre in atto percorsi terapeutici, pratiche preventive e individuare atteggiamenti a rischio, attraverso un linguaggio fruibile a più livelli: da quello rigorosamente scientifico (con l’aiuto anche di una cospicua bibliografia) a quello divulgativo-informativo.
Lo abbiamo letto per voi e ve lo consigliamo caldamente.

“Le mani in pasta”
Laura Dalla Ragione e Paola Antonelli
Il Pensiero Scientifico Editore

32907143_1643517625763752_4865276998005555200_n

Alimentazione e sport. Se ne parla a San Miniato!

24.5.2018 | 10:52

32907143_1643517625763752_4865276998005555200_n

Letto per voi

10.3.2018 | 11:15

51626_Montanari 0110.qxd“La fame e l’abbondanza” di Massimo Montanari è un saggio godibile ma soprattutto utile a capire quali dinamiche storiche si celano dietro alcune abitudini e alcuni comportamenti che caratterizzano il nostro tempo. D’altra parte, la storia del cibo è la storia dell’uomo. Il saggio, infatti, offre una chiave di lettura originale e accessibile della Storia d’Europa del III secolo d.C. fino all’epoca contemporanea, attraverso le scelte e le necessità alimentari.

 

La fame e l’abbondanza
Massimo Montanari

Editori Laterza

Torta di cavoletti

24.2.2018 | 16:48

Una ricetta semplice e gustosa per proporre un ortaggio non sempre e non a tutti gradito: i cavoletti di Bruxelles.

20180223_185426Per fare la pasta (pasta al vino): gli ingredienti sono 300 g di farina semintegrale, 80 g di olio e.v.o., 150 g di vino bianco secco. Impastare fino a quando non si ottiene un impasto morbido; lasciarlo riposare in frigo per mezz’ora avvolto in uno strofinaccio di cotone.
Per il ripieno: cuocere al vapore i cavoletti, amalgamarli a pezzetti con 3 uova intere sbattute, aggiungere del parmigiano grattugiato, un battuto di aglio e prezzemolo, qualche pezzettino di formaggio che fonde (fontina o caciottina fresca), olive denocciolate a pezzetti, sale q.b. e un pizzico di pepe nero se gradito.

Stendere la pasta, adagiarla in una pirofila oliata o rivestita di carta-forno e bucarla con una forchetta e cuocere preventivamente in forno per 10′ a 200°C. Dopo adagiarvi il ripieno e rimettere in forno per altri 30′ circa alla stessa temperatura. A fine cottura, guarnire la torta a piacere e servire calda.

Buon appetito da LA MezzaLuna – Centro di Educazione Alimentare

20180223_195200

20180223_19015420180223_191333

I nuovi incontri di educazione alimentare

12.1.2018 | 20:17

I nuovi incontri di educazione alimentare partono da BIO al SACCO

Ecco titoli e calendario calendario!

1 febbraio | La spesa della salute. dalla lista al piatto
8 febbraio | La cucina della salute. Cotture, conservazione e combinazioni alimentari
15 febbraio | Il peso e la buona cucina. Amici o nemici?

26758033_600962863568753_4102374118305734995_o

I nuovi incontri di educazione alimentare

12.1.2018 | 20:12

26758033_600962863568753_4102374118305734995_o

Un nuovo progetto didattico!

15.11.2017 | 18:46

Diapositiva1Vi presentiamo il nuovo Progetto che La MezzaLuna porterà avanti, a titolo gratuito, con il Comune di Camaiore:

CRESCO SANO E FORTE! Nutrizionista al nido….

Saremo presenti su tutti i nidi Comunali del territorio per offrire supporto ai genitori, ai nonni, alle educatrici e persino ai cuochi che si occupano di preparare i pasti ai piccoli.

Insieme alla Dott.ssa Valeria Severi, biologa nutrizionista, esperta de La MezzaLuna e referente del Progetto, ci sarà anche la Logopedista Lisa Diridoni che seguirà gli aspetti dello sviluppo comunicativo-linguistico dei bambini.

Siamo molto contenti e pieni di energia!

Ovviamente, vi terremo aggiornati!

 

Premio Bandiera Verde Agricoltura 2017 per il nostro impegno nelle scuole!

23.10.2017 | 11:33

Con molto piacere condividiamo con tutti voi questo momento di soddisfazione e di gioia. La MezzaLuna – Centro di Educazione Alimentare si è aggiudicata, all’unanimità del Comitato esaminatore*, il Premio Bandiera Verde Agricoltura 2017, per la sezione Agri-school (Iniziative strategiche extra-aziendali: mondo scolastico/accademico). Siamo grati alla CIA Nazionale e al Comitato esaminatore * per aver riconosciuto il valore e l’utilità del nostro continuo impegno nel fornire e diffondere strumenti di consapevolezza in ambito scolastico.

 

Il Consiglio Direttivo

*Il Comitato Esaminatore (CE) Presidente del Comitato: Alberto Giombetti, delegato del Presidente della CIA nazionale Membri del Comitato: Marco Barbetta Giovanni Cannata Cristina Chirico Pier Ottavio Daniele Natale G. Frega Marco Giardini Bruno Ronchi Andrea Segrè
Bandiera Verde

Premio BV17

Un librino di ricette, letto per voi!

28.9.2017 | 22:01

“Nutri20170928_214534rsi dei colori della natura. Ricette per i più piccini” è stato scritto da una pediatra, una dietista e una mamma e, probabilmente proprio per questo, non  è il solito libro di ricette.
E’ invece una raccolta di consigli “colorati”, è proprio il caso di dirlo, attraverso i quali i genitori possono acquisire strumenti pratici per aiutare i loro piccoli a gustare il cibo condiviso in famiglia. Non solo ricette, quindi, ma anche spunti preziosi di educazione alimentare. Consigliatissimo!

 

 

“Nutrirsi dei colori della natura. Ricette per i più piccini”
A. Bertocchini
E. Baroncelli
M. Vannucci
Maria Pacini Fazzi Editore